Db Bologna 19/09/2017 - campionato di calcio Serie A / Bologna-Inter / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: delusione Inter

Inter-Genoa all’insegna del cambiamento. Novità su modulo e interpreti

Inter-Genoa | Dal modulo agli interpreti: tutte le novità introdotte da mister Spalletti per la gara contro i grifoni

Dopo la “frenata” col Bologna l’Inter punta ad accaparrarsi l’intero bottino domenica a San Siro con il Genoa. Ora non sono più ammessi passi falsi.

Secondo le ultime indiscrezioni di Premium Sport, mister Spalletti potrebbe presentarsi con due novità alla sfida contro ‘i grifoni’ di Ivan Juric.

Novità di formazione

Per tutti ormai sembra essere arrivato il momento di Eder dal 1° minuto. Resta solo da capire se il modulo adottato sarà l’ennesimo 4-2-3-1 oppure ci sarà una virata sul buon 4-4-2.

Ecco quanto riportato dal quotidiano Leggo a tal proposito:

“Alle spalle di Mauro Icardi o a fianco del capitano in un 4-4-2 di nuova concezione, se il toscano opterà, come sembra, anche per un cambio di modulo. Ma domenica al Meazza la grande novità dell’Inter di Luciano Spalletti contro il Genoa sarà Eder Citadin Martins, quattro volte a segno da sampdoriano nei derby della Lanterna e pronto a garantire più cattiveria negli ultimi 16 metri al posto di Joao Mario.

Nessun dubbio, infatti, sul sacrificio del portoghese, in calando già sabato scorso a Crotone e tra i peggiori in campo nell’1-1 di martedì a Bologna. Né sul sostituto, l’italo-brasiliano, alla prima da titolare in stagione dopo 2 presenze da 8 minuti complessivi (e un rigore guadagnato) nelle prime 5.”

Il modulo

“Resta solo da capire l’abito tattico che Spalletti gli disegnerà addosso per l’occasione. Ma, da trequartista (nel 4-2-3-1) con licenza di offendere o da seconda punta, Eder non sembra in discussione, come Candreva e Perisic, sicuri di una maglia sugli esterni di un centrocampo a 4 (provato nell’allenamento di ieri) o in linea con l’oriundo alle spalle di Maurito.

Chi potrebbe osservare, invece, un turno di riposo tra i titolarissimi è Borja Valero, già in odore di turnover a Bologna e, a maggior ragione, domenica, alla terza partita in una settimana. Per lo spagnolo possibile staffetta a gara in corso con Vecino. Certo di una maglia Gagliardini, impiegato solo nel finale al Dall’Ara.

In difesa

“La novità nei 4 dietro sarà invece Dalbert Henrique, al rientro (out Nagatomo) dopo il pit-stop di Bologna. Conferme per D’Ambrosio a destra e per la coppia di centrali Skriniar-Miranda, con Ranocchia pronto a dare una mano”.

Primavera Inter | Vecchi: “Col Chievo partita tosta. Su Odgaard penso che…”

Ferrero svela il retroscena sul mancato passaggio di Schick all’Inter