Inter Benevento, peggiore in campo disastroso: pessima figura (GdS)

Inter Benevento, peggiore in campo disastroso

Alla vigilia di Inter Benevento tutti lo davano in panchina e, forse, le cose sarebbero andate meglio così per lui e per l’Inter. Già, perché il peggiore in campo del match di ieri è stato autore di una prestazione disastrosa, non da terzino vice campione del mondo in carica. Stiamo parlando, ovviamente, di Sime Vrsaljko.

Ecco la sua pagella redatta dall’edizione odierna della Gazzetta dello Sport: “Ammonito dopo 12 minuti, resta troppo cauto a destra. Insigne gli costa il giallo e scappa parecchie volte. Su quel lato l’Inter è spensierata anche nella ripresa. Voto 5,5”. Sì perché il croato è apparso in palesi difficoltà. Non è quasi mai riuscito a contenere l’esterno che lo puntava, ovvero Improta.

Inoltre, anche in fase offensiva il suo apporto è stato sterile, soprattutto se paragonato a quello di Dalbert, autore anche di un gol magnifico. Insomma, non è stata la partita della vita per l’esterno difensivo croato, chiamato a ben altre prestazioni se vuole convincere Marotta e Ausilio a puntare su di lui.

Riscatto a rischio

Inter Benevento è solo l’ultima delle partite sottotono disputate da Sime Vrsaljko. Che, a dir la verità, ha diverse scusanti dalla sua. Ha avuto diversi problemi fisici, alcuni dei quali se li è portati dietro dalla campagna di Russia terminata con la finale persa contro la Francia. Tristemente celebre il problema al ginocchio che lo ha tenuto fermo per alcune settimane.

A questo punto, il riscatto è più che mai a rischio. Perché l’Inter dovrebbe spendere 17,5 milioni per acquistare a titolo definitivo il croato? Cos’ha dimostrato in questi primi sei mesi in nerazzurro? Quasi niente, purtroppo la risposta è questa. Se vuole rimanere deve cambiare marcia, ad oggi, infatti, il riscatto è molto lontano.

Inter Benevento, il migliore che non ti aspetti: che prestazione (GdS)

Inter, Icardi e Lautaro vanno: Spalletti però vuole di più (GdS)