piano a

Inter ai cinesi, non cambia il mercato ma cambia l’allenatore?

Ribaltone clamoroso in casa Inter, Thohir cede la maggioranza della società ma rimane presidente, Moratti lascia dopo circa 20 anni, dovrebbero essere queste le maggiori novità. 750 milioni di euro, è questo il valore stimato da parte di Suning, il gruppo cinese, pagherà 525 milioni a Thohir per il 70% e 157 milioni a Moratti per il restante 30%. Questo quanto riportato da La Repubblica:

TOTO ALLENATOREMancini è rimasto spiazzato e deluso per non essere stato informato della trattativa. Ora il tecnico aspetta di conoscere il futuro e attende un segnale dai cinesi di Suning. In alternativa all’argentino Simeonedell’Atletico Madrid come possibile nuovo allenatore, La Repubblica fa il nome dell’ex ct azzurro Prandelli, che non ha ancora firmato con la Lazio.

CALCIOMERCATO – La Gazzetta dello Sport fa il punto sulla prossima campagna acquisti. Restano i paletti dell’Uefa da rispettare per il fair-play finanziario, quindi sarà obbligatorio vendere un paio di big tra Miranda, Murillo, Handanovic, Brozovic e Icardi. In entrata Tonny Vilhena sarà il terzo colpo a parametro zero dopo Banega e Caner Erkin. Restano nel mirinoCandreva (Marlos e Gabbiadini i piani B), Bruma (Benatia, Mammana e Rekikle alternative), van der Wiel o Zabaleta e un regista tra Biglia, Lassana Diarra eOtavio senza dimenticare Yaya Touré.

Bellinazzo: “Ho apprezzato una cosa di Thohir”

Mercato Inter, c’è l’offerta al giocatore, parola dell’agente