Inter Zhang, un po’ di mascherine in più, contro il virus e la vergogna

12.03.2020 16:53 di Mario Spolverini   Vedi letture

Prima di tutto: siamo vicini a Daniele Rugani, a lui gli auguri di una guarigione velocissima da parte  di tutti i tifosi nerazzurri.  E’ capitato a lui, poteva capitare a qualunque altro giocatore della Serie A. Ne uscirà alla grande, ne siamo certi,  ne uscirà il calcio e ne uscirà l’Italia intera.

Era prevedibile che succedesse, solo gli sciocchi giravano la testa e le parole da altre parti. La sera del 2 marzo il post di Steven Zhang: "In tutto il mondo, non conta se tifate Juventus o Inter o che non tifiate affatto. State al sicuro. È la cosa più importante per voi, per la vostra famiglia e per la nostra società".

Visto che ‘sto maledetto virus  lascia qualche ora di tempo in più vale la pena andare a rileggere qualcuno dei  post pubblicati nei giorni successivi da autorevoli giornalisti e blogger sui vari social a commento delle parole del presidente nerazzurro.

 “Tutti uniti per i tifosi, contro la trappola altrui

Massimo Pavan  8 marzo 2020

Stanno tentando di fregarci, ci riusciranno?”

Massimo Pavan 7 marzo 2020

“La figuraccia dell'Inter e il suo insopportabile vittimismo.

Massimo Zampini 1 marzo 2020

"Zhang parla in modi inaccettabili, voleva solo le porte chiuse

Massimo Zampini 3 marzo 2020

Zhang si è messo a insultare Dal Pino dal suo profilo privato per poi arrivare adesso a dichiarare “siamo soddisfatti

Marcello Chirico 5 marzo 2020

Un presidente di società di serie A non può dare del pagliaccio al presidente della Lega Calcio. È vergognoso. Danneggia il suo club, delegittima il sistema, fa pensare a sostenitori e avversari che alla guida dell’Inter ci sia non una figura di polso ma un ragazzino miliardario che non va lasciato solo nemmeno sui social”.

Enrico Mentana 3 marzo 2020

“arriva questo..ragazzo..di 23 anni..che ha un mandato da parte del padre..quindi..insomma eh..che si mette lì di sera,con la tastiera..a vomitare sulla serie A. Interisti, siete nelle mani di uno che alle due di notte smanetta sul telefonino e dà del pagliaccio al presidente della Lega. Se vi piace così…

Giuseppe Cruciani 3 marzo 2020

“In un paese normale chiunque avrebbe catechizzato le parole di #Zhang, parse subito irresponsabili e diffamatorie, invece c'è chi lo ha appoggiato

Luca Gramellini 3 marzo 2020

 “Chi plaude al suo post non ha capito nulla. Come lui”.

Fabio Ravezzani 3 marzo 2020

"Pensavo che solo noi italiani fossimo così paraculi, invece il cinese Zhang ci batte tutti!: prima insulta Dal Pino poi si giustifica dicendo che con la salute non si scherza. Spiegategli che noi italiani non mangiamo i pipistrelli e il Corona arriva proprio dal suo Paese..."

Paolo Bargiggia 4 marzo 2020

Inter e Suning hanno reso noto stamani l’invio di 300  mila mascherine e altri prodotti sanitari al Dipartimento della Protezione Civile. Steven Zhang potrebbe prenderne una decina in più e recapitarle a questi signori. Potrebbero usarla contro il virus e per coprirsi il  volto per la vergogna. Dovrebbero ringraziare il giovanotto cinese per il grido d’allarme lanciato, ma non lo faranno. Dovrebbero scusarsi con lui per le frasi miopi e per le offese rivoltegli. Non faranno nemmeno questo, ovviamente. Steven Zhang è un signore, penserà a loro con un sorriso di compatimento e continuerà a pensare alle cose e alle persone serie, quelle che negli ospedali di tutta Italia rifuggono le parole e operano solo con i fatti. Come lui, del resto.