G.Rossi rivela: Lautaro – Icardi, altro che amicizia

21.03.2019 23:35 di Mario Spolverini   Vedi letture
<div id="videoincontent"></div><p>INTER ICARDI – Gianluca Rossi è tornato a parlare della situazione dell’Inter dai microfoni di Top Calcio. La sua riflessione è partita dalla constatazione che il destino di Spalletti è ormai segnato, anche se centrerà la Champions a fine stagione. L’opinione pubblica addossa al mister anche colpe che non ha, dimenticandosi che, per larga parte della stagione, è stato costretto a schierare la stessa squadra dello scorso senza Rafinha e Cancelo.</p><div style="margin:10px 0;text-align:center" id="div-gpt-ad-INTERDIP-Mob_ART-Corpo-300x250-BTF"></div><p>Nainggolan, che doveva rappresentare il valore aggiunto dell’ultimo mercato, ha giocato poco e senza continuità e l’unico rinforzo arrivato a gennaio, Cedric Soares non può cambiare alcunchè della realtà tecnica nerazzurra del momento.</p><div id='div-gpt-ad-INTERDIP-Mob_ART-Title-300x250_ATF' style='text-align:center;margin:10px 0'></div><h2>Inter: Icardi – Lautaro, ecco i retroscena</h2><p>Le affermazioni più pepate di Rossi riguardano però il rapporto tra Icardi e Lautaro. Un’amicizia profonda tra due argentini in Italia, sembrava all’inizio, con il capitano di allora pronto a spendersi per facilitare la vita del giovane connazionale nei primi mesi a Milano.</p><div style="margin:10px 0;text-align:center" id="div-gpt-ad-INTERDIP-DSK-ART-Corpo-336x280-BTF-2"></div><div id='div-gpt-ad-INTERDIP-Mob_ART-Corpo-300x250-BTF-2' style='text-align:center;margin:10px 0'></div><p>Ma non era tutt’oro quel che riluceva. “<em>Io ho parlato con Spalletti a taccuini chiusi quando ci fu l’amichevole estiva a Lugano”</em> – rivela il giornalista. “ <em>Lui voleva lanciare piano piano Lautaro Martinez, indovinate chi è che ha detto di no perché gli dava fastidio dopo un po’; e andava bene solo se faceva la sua riserva? Fateci caso, da quando gli ha preso il posto a suon di gol ha smesso di caricare foto per fargli i complimenti! L’argentino non vuole la gente vicino, successe lo stesso con Stevan Jovetic, anche se in quel caso Roberto Mancini mi disse che fu il montenegrino a mettersi in testa improvvisamente di voler fare la punta.”</em></p><p>Secondo Rossi il carattere “invasivo” di Icardi non gli consente di ricoprire il ruolo di capitano. La soluzione più adatta per lui è una squadra con molti giocatori di grande personalità. La Juventus ad esempio, anche se a giudizio del giornalista <em>“una società seria come quella bianconera non se lo prende perché non lo vuole uno così</em>”.<br />Fonte Top Calcio</p><div id="mup_infeed2"></div>