Il rinforzo a centrocampo può arrivare, la strada è spianata

INTER GUNDOGAN – Dopo Modric e Rakitic, sogni di mercato che sembrano destinati a restare tali, l’Inter sembra aver deciso il centrocampista top da affiancare a Brozovic. Il viaggio in Inghilterra di Piero Ausilio dei giorni scorsi sarebbe servito anche ad aprire il canale di comunicazione con il Manchester City per Gundogan.

Ne parla oggi il sito di Tuttosport. Lo staff di mercato nerazzurro tiene costantemente sotto controllo la situazione di Rakitic a Barcellona, ma al contempo è sempre più evidente che Gundogan rappresenterebbe una soluzione più semplice e tatticamente perfetta. “Gundogan, oltre a poterci giocare insieme, può essere un perfetto alterego di Brozovic. In più ha un contratto in scadenza nel 2020. A differenza di Rakitic, sta vivendo momenti di frizione con Pep Guardiola nati dalla sconfitta in Champions con il Tottenham”. Le parole del tedesco sulla reazione dei Citizens giudicata “soft” dopo il rigore sbagliato da Aguero hanno fatto infuriare l’allenatore spagnolo.

Inter: Gundogan finanziato con la cessione di Perisic

Inoltre Gundogan andrà in scadenza di contratto a giugno 2020, costringendo dunque la società a valutare eventuali offerte per non perderlo a parametro zero l’anno prossimo. Il valore del centrocampista del City oscilla intorno ai 40 milioni di euro, somma che potrebbe essere quasi interamente finanziata con la cessione di Perisic.

Il croato sogna ardentemente la Premier League, tanto da cambiare procuratore proprio in questa ottica e proprio nelle ultime ore indiscrezioni da oltre manica parlano di un concreto interesse del West Ham che si aggiungerebbe a quelli di United e Tottenham. Resta tutto da valutare invece l’ingaggio di Gundogan che al City percepisce 8 milioni l’anno.
Fonte Tuttosport

L’Inter tentenna, la Roma si fionda su Conte

Roma De Rossi, il centrocampista si ferma: Inter a rischio