Il ‘caso Ranocchia’: scaricato da Mancini, convocato da Conte

E’ davvero strana la situazione che sta vivendo Andrea Ranocchia, ex capitano dell’Inter, giunto quasi ai margini del progetto di Roberto Mancini ma presenza fissa nella Nazionale di Antonio Conte. Il difensore, ufficialmente sulla lista dei partenti, viene impiegato davvero poco dal tecnico nerazzurro che continua a preferirgli, anche nelle situazioni di totale emergenza, altri giocatori.

A meno di clamorosi ripensamenti, Ranocchia saluterà l’Inter già a gennaio. Su di lui, è fortissimo l’interesse di alcuni club di Premier League ma non è nemmeno da escludere che rimanga nella nostra Serie A. Si andrà verso una cessione a titolo definitivo, molto improbabile il prestito perché il club nerazzurro necessita di qualche milioncino da investire durante il mercato invernale.

Nonostante la convocazione per i prossimi impegni della Nazionale, le quotazioni di Ranocchia sono in leggero ribasso. Conte ha più e più volte ribadito che darà la possibilità di vestire l’Azzurro solamente a chi gioca con una certa regolarità, dimostrando un determinato rendimento. Il CT leccese però, ha un debole per Ranocchia già dai tempi di Arezzo e difficilmente lo scaricherebbe, soprattutto in un periodo così delicato e gli avrebbe dato un consiglio per non perdere l’ultimo treno chiamato Euro 2016: salutare l’Inter.

Sampdoria-Inter: le probabili formazioni

carrillo inter

Carrillo non rinnova, Inter alla finestra