L’Inter cuoce il Parma con una doppietta di Sanchez e allunga in classifica

Rubrica ideata e curata da Sabatino Durante e Raffaele Garinella
04.03.2021 23:15 di Raffaele Garinella Twitter:    Vedi letture

Parma-Inter 1-2

Primo tempo - È un brodino. L’approccio non è dei migliori, possesso palla lasciato al Parma, completamente indisturbato per via del poco pressing nerazzurro. La squadra di D’Aversa va vicino al vantaggio con un colpo di testa di Kurtic al 15’. Handanovic sventa la minaccia con un grande riflesso. L’Inter si sveglia dal torpore solo al 33’ quando prima Skriniar, poi Perisic falliscono il tap-in vincente su punizione calciata dalla destra da Eriksen. Sepe è reattivo in entrambe le occasioni. L’Inter conclude una prima frazione sotto ritmo.

Secondo tempo - Conte deve aver detto qualcosa ai suoi nell'intervallo. Difficile pensare a parole al miele dopo il letargico primo tempo. L'Inter trova il vantaggio dopo dieci minuti. Brozovic serve Lukaku in profondità. La palla viene deviata da un difensore del Parma e finisce a Sanchez. El Nino con uno scavetto beffa Sepe che tocca ma non può nulla nonostante la spaccata di Gagliolo. Subita la rete dello svantaggio il Parma si disunisce perdendo quella calma serafica del primo tempo. Un atteggiamento che favorisce un'Inter più aggressiva abile nel trovare il raddoppio ancora con Sanchez. Grandi meriti di Lukaku che confeziona per il compagno un cioccolatino da scartare. Il gigante belga si invola in progressione magistralmente servito da Eriksen - che vede il gioco come pochi - e supera in velocità Valenti. Sanchez riceve palla e beffa Sepe con freddezza. D'Aversa si affida ai cambi e trova il gol del 2-1 con Hernani. Hakimi si lascia superare con estrema facilità da Pezzella e mette un pallone al centro per Hernani che da due passi beffa Handanovic. I minuti finali servono ad alimentare inutili speranze per il Parma, quasi mai pericolo, e a condurre l'Inter verso uno sprint in classifica. I punti di vantaggio sul Milan salgono a sei, mentre la Juventus resta sempre distanziata di dieci lunghezze ma con una partita in meno.

Il simpatico buffetto - Lo merita Sanchez autore di una doppietta d'autore che portano in dote tre punti fondamentali in chiave scudetto. Dopo un primo tempo sottotono - come tutta la squadra - El Nino si carica l'attacco sulle spalle e beffa l'incolpevole Sepe
 

Le rasoiate - La squadra nel primo tempo gioca complessivamente una gara sottotono. Nella ripresa cresce per piglio e determinazione. Perisic e Hakimi non hanno particolarmente convinto. Hakimi meglio nel primo tempo. Suoi i grattacapi maggiori per il Parma, mentre nella ripresa si spegne. Perisic al di sotto delle ultime prestazioni. Si conta un solo cross pericoloso in attacco mentre viene meno la solita copertura difensiva.