Giorno della memoria, l’Inter ricorda Arpad Weisz

Attraverso un commovente comunicato apparso sul sito ufficiale della società nerazzurra, l’Inter ha ricordato Arpad Weisz, calciatore ed allenatore di assoluto talento. Alla guida dell’Inter Weisz vinse lo scudetto dell’anno 1929-1930 ed è proprio al tecnico austriaco che si deve la scoperta di Giuseppe Meazza.

Weisz morì ad Auschwitz insieme a tutta la sua famiglia il 31 Gennaio 1944 , nelle camere a gas del campo di concentramento.

“Nel Giorno della Memoria, F.C. Internazionale vuole ricordare le vittime dell’Olocausto. Uomini, donne e bambini uccisi dalla follia nazista. Tra i 6 milioni di ebrei a cui è stata strappata la propria esistenza, l’Inter omaggia Arpad Weisz, il più grande allenatore degli anni Trenta. Ungherese brillante, nato a Solt, il 16 aprile 1896, quasi un precursore nell’attenzione scientifica che ha messo nella sua professione. Scopre Giuseppe Meazza, lo fa debuttare adolescente in Coppa Viola a Como con la prima squadra. L’ultima tappa della sua carriera è Dordrecht, in Olanda. Da qui, per Weisz e la sua famiglia, l’ultimo viaggio verso Auschwitz. Allenatore, padre, essere umano: l’Inter ricorda Arpad e chi, come lui, nel mondo dello sport e non solo, ha perso la vita nella Shoah“.

Inter Dipendenza è fonte ufficiale di Google News. Rimani aggiornato, seguici qui

TS – Inter e Udinese trattano per Murillo… ma non solo

FCIN – Vicino l’accordo tra Inter e Samp per Duncan