Mg Milano 24/09/2017 - campionato di calcio serie A / Inter-Genoa / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Marcelo Brozovic

Genoa-Inter: chi giocherà al posto di Brozovic? Rafinha…

Marcelo Brozovic non sarà titolare nel match di domani sera contro il Genoa. Chi prenderà il suo posto?

“Brozovic non sarà titolare. Ho scelto un altro al suo posto”. Con queste parole, pronunciate in conferenza stampa, Spalletti ha di fatto estromesso il croato dall’undici iniziale che domani sera scenderà in campo a Marassi nella delicata sfida contro il Genoa.

A meno che non si tratti di pretattica, dubbio sempre lecito in un’era di allenatori che utilizzano le conferenze stampa come armi, qualcuno dovrà sostituire il croato sulla trequarti domani sera. Ma chi?

Il primo nome che viene in mente è, ovviamente, Rafinha Alcantara. Spalletti ne ha parlato in conferenza e ha fatto capire che sarebbe un grosso azzardo inserire nell’undici iniziale il centrocampista ex Barcellona. Sia perchè ancora non ha i 90 minuti nelle gambe, sia perchè, presumibilmente,il Genoa inizierà la gara all’arrembaggio e non si sa come potrebbe rispondere un ragazzo che non gioca una partita da titolare da quasi un anno (Granada – Barcellona, 4 aprile 2017).

La soluzione, quindi, sembra obbligata: Roberto Gagliardini giocherà al fianco di Vecino e Borja Valero, andando a comporre quel centrocampo a 3 che nei primi mesi della stagione era uno dei segreti della striscia di gare senza sconfitta dell’Inter guidata da Spalletti. Con l’ingresso del centrocampista ex Atalanta, la posizione di trequartista potrebbe anche restare scoperta, a favore degli accentramenti degli attaccanti esterni e degli inserimenti di Vecino e dello stesso Gagliardini. Potrebbe, altresì, essere Borja Valero a prendere quella posizione, lasciando a Gagliardini l’onere di impostare la manovra: una mossa che contro la Roma ha pagato ben pochi dividendi.

Qualunque sia la scelta, Spalletti potrà ricavarne dei punti di forza e di debolezza. Più forza fisica e protezione della difesa con Gagliardini, più tecnica e fantasia con Rafinha. La scelta sarà presa in base all’impostazione della gara: più attendista nei primi minuti o si parte subito a spron battuto? Ai posteri l’ardua sentenza!

Inter Dipendenza è fonte ufficiale di Google News. Rimani aggiornato, seguici qui

Vecchi: “siamo poco squadra e rischiamo troppo. Lombardoni deve…”

Zenga: “Sono interista dichiarato. Allenare una big? Chi mi conosce bene…”