Credit @imagephotoagency

La primavera di Vecchi chiude il girone d’andata da campione d’inverno

Il girone d’andata della primavera di Vecchi si chiude a 33 punti, parimerito con l’Atalanta. La vittoria in supercoppa di settimana scorsa e quella di ieri regalano un ottimo inizio di 2018. Sono otto i risultati utili consecutivi (6 vittorie e 2 pareggi), tre invece le vittorie consecutive

Una partita dalle mille emozioni. L’Inter vince contro il Bologna nonostante l’espulsione del portiere nerazzurro, Pissardo. Zaniolo aveva portato i nerazzurri in vantaggio dopo pochi minuti. Fino all’espulsione di Pissardo il match scorre senza problemi per la retroguardia nerazzurra che, invece, capitola al settantesimo minuto con il gol di Avenatti. La pazza Inter, però, non molla mai e a sei minuti dal termine Emmers trova il gol vittoria che porta l’Inter al primo posto e relega il Bologna in fondo alla classifica

Le parole di Vecchi

“Sapevamo sarebbe stata una gara difficile. Siamo reduci da una settimana particolare in cui abbiamo dovuto smaltire le fatiche, mentali e fisiche, di Supercoppa. Non eravamo al meglio, quindi è una vittoria che vale ben più di tre punti. Siamo stati bravi a tenere duro fino alla fine perché poteva succedere di tutto. Abbiamo raccolto quello che abbiamo meritato per volontà e spirito. I ragazzi sono stati bravissimi, perché il Bologna è una squadra che ha fisicità e gioca a calcio. Inoltre oggi ha schierato un giocatore del ’93. Sapevamo ci avrebbero dato fastidio, il secondo tempo è stato influenzato anche dall’espulsione ma poi è emerso il nostro carattere. Emmers sta continuando a crescere, sono contento per lui ma noi sappiamo bene che tipo di giocatore sia. Oggi hanno dato tutti il 120%. Ora ci serve solo un po’ di riposo per ripartire bene. Abbiamo chiuso il girone d’andata a pari punti dell’Atalanta, è presto per fare i conti ma è importante mantenere un gap sul terzo posto.”