(GdS) Inter, il bond lanciato un successo straordinario. Pioggia di milioni in arrivo

Inter, operazione bond un successo

Inter, il bond lanciato è stato un successo straordinario. Già con una nota apparsa ieri sul sito ufficiale, la società nerazzurra aveva comunicato il grande successo dell’operazione finanziaria. Oggi, la Gazzetta dello Sport, ne troviamo i dettagli. Ecco le parole della Rosea a riguardo: “Sono arrivate sottoscrizioni quasi doppie rispetto all’offerta. Il bond da 300 milioni dell’Inter adesso è realtà e il 21 dicembre le obbligazioni verranno pagate. Come spiega la nota del club, si tratta del «primo bond emesso da una società di calcio italiana sul mercato di capitali internazionale a una vasta gamma di investitori». Il tasso di interesse, al termine del road show in giro per le principali piazze europee, è stato fissato al 4,875%, quindi ben al di sotto del maxi-finanziamento da 230 milioni sottoscritto nel 2014 con Goldman Sachs, che aveva un tasso variabile pari a Euribor a 3 mesi più uno spread del 5,5%. L’obiettivo principale del bond, in scadenza nel 2022, è proprio quello di rimborsare il vecchio debito (208 milioni residui)”.

Le ragioni del successo

La Gazzetta dello Sport ha spiegato perché l’ Inter rappresenta per gli investitori un investimento sicuro. Queste le parole del quotidiano milanese: “È vero che l’Inter ha un’apparentemente elevata esposizione debitoria ma i 298 prestati da Suning sono il frutto di accordi parasociali con Thohir e, in sostanza, valgono come apporti di capitale. A fare la differenza è la solidità del gruppo proprietario, oltre alle prospettive di sviluppo del fatturato, specie se ci sarà il ritorno in Champions”. Insomma, la società nerazzurra è in una botte di ferro, grazie a Suning.

(CdS) Icardi batte Higuain, Dybala e Mertens: è lui il più decisivo della Serie A

(GdS) Verso Inter-Udinese, la probabile formazione nerazzurra