(ID) Caorsi: “Criscito Inter? Tutta la verità”

Criscito Inter, ecco come è andata

Criscito Inter, dopo sette anni passati in Russia allo Zenit San Pietroburgo, Domenico Criscito tornerà a giocare in Italia con il Genoa. Sarà un ritorno a casa, nella sua Genova, per concludere la carriera da giocatore con l’ultimo contratto siglato della durata di 5 anni. Una firma che pone fine alle voci di mercato che volevano Criscito in orbita Inter, con un presunto rifiuto del giocatore per i nerazzurri.

La redazione di Interdipendenza ha intervistato in esclusiva Adriano Caorsi, direttore di Futbolmarket e News Sport Canaria, grande conoscitore del mondo Genoa e molto vicino alla società ligure. Quando è maturata la scelta di Criscito, la verità sull’interessamento dell’Inter e sul presunto rifiuto da parte di Criscito, questi i temi principali affrontati nell’intervista.

Dopo sette anni passati in Russia, con la maglia dello Zenit San Pietroburgo, Domenico Criscito torna nel suo Genoa. Quando ha preso la decisione di tornare in Italia?

“Criscito in Russia ha colto una grande opportunità. Lo Zenit, quando Mimmo si è trasferito a San Pietroburgo, era una società molto ricca e ambiziosa. Criscito è rimasto 7 anni ripagando la fiducia con la sua solita serietà. Ricordo che lo salutai, incontrandolo per caso in aereoporto, era appena rientrato da un leggero infortunio al ginocchio. Si vedeva che era emozionato, ma voglioso di dimostrare il suo valore in un altro stato. La decisione di tornare in Italia nasce in lui due anni fa. Lo Zenit disse no e lui si mise a disposizione. Poi, in seguito, rifiutò il rinnovo e adesso eccolo qua”.

Tra le squadre interessate a Criscito, c’era anche l’Inter di Spalletti. Secondo le voci di mercato, il terzino sinistro avrebbe detto no al club nerazzurro. Quanto c’è di vero?

“Criscito è vero che ha parlato con Spalletti ma non corrisponde al vero questa storia del rifiuto all’Inter. Mimmo vuole terminare la sua carriera nel Genoa, casa sua. Ormai non ha bisogno di nulla che non sia la famiglia e un calcio con meno pressioni”.

Oltre ai nerazzurri, ci sono state altre squadre che hanno provato a convincere Criscito?

“Dietro Criscito c’è sempre stato anche il Napoli ma questa storia non è mai sbocciata seriamente”.

Una scelta di cuore quella di Domenico Criscito. Il giocatore italiano porterà tanta esperienza, maturata in Russia con un club molto blasonato. Oltre a questo, cosa potrà dare Criscito al Genoa?

“Criscito è Genoano. Tifa Genoa da sempre. Ne diventerà il Capitano quindi credo che per lui sia il massimo. Mimmo non è solo un calciatore importante ma anche un uomo serio. Saprà essere utile sia fuori che dentro il campo. Sono scelte di vita, cuore e poi non è che giocherà gratis quindi … bentornato in Rossoblù”.

La redazione di Interdipendenza ringrazia Adriano Caorsi per la disponibilità.

Segui su twitter

Inter, Mandorlini: “La squadra di Spalletti e in salute”

Inter, Ventola: “I nerazzurri dipendono troppo da Icardi e Perisic”