(ID) Futuro Lautaro, niente Barcellona. I catalani hanno un altro obiettivo

Lautaro al Barcellona è una voce di mercato, ma il club spagnolo ha un altro vero obiettivo. Le news raccolte in esclusiva da interdipendenza.net
04.06.2020 22:25 di Davide Currenti   Vedi letture

Lautaro al Barcellona è il tormentone di queste ultime settimane. In Spagna insistono nella conclusione positiva dell'operazione di mercato, con il presunto accordo raggiunto anche col calciatore dell'Inter. Oggi però, Mundo Deportivo ha fatto marcia indietro, o meglio, ha fatto chiarezza sulla situazione economica del Barcellona.

L'operazione Lautaro è molto onerosa. C'è da pagare la clausola all'Inter, che non arretra la sua posizione iniziale. C'è un ingaggio faraonico per l'attaccante argentino. Un trasferimento, tra cartellino e ingaggio, da circa 200 milioni di euro. Ma sicuri che l'obiettivo numero uno del Barcellona sia Lautaro?

Il 15 maggio vi abbiamo raccontato, sempre in esclusiva, del contatto tra il Barcellona e Neymar. Stasera, la redazione di interdipendenza.net ha raccolto un aggiornamento su questa situazione. E' Neymar l'obiettivo numero uno del mercato del Barcellona. Se il club spagnolo farà un grande colpo nella prossima sessione di mercato, cercherà di riportare in Spagna Neymar.

Il giocatore brasiliano vuole tornare a giocare con Messi e compagni. Il Barcellona dovrà vendere prima di puntare sul fuoriclasse del Psg. Anche il possibile ritorno di Neymar in Spagna è un'operazione economica molto onerosa, ma il club catalano punterà sul fantasista brasiliano. E Lautaro? L'attaccante dell'Inter è seguito, c'è l'interesse, questo non si può nascondere, ma non così fortemente come scrivono i giornali in Spagna. 

A meno di clamorosi ribaltoni, Lautaro resterà all'Inter. Il Barcellona se riuscirà, prenderà Neymar. Lautaro seconda scelta? Può essere e si deve ricordare un dettaglio. Neymar andrebbe a giocare titolare, in un ruolo che in questo momento non ha un padrone, Lautaro troverebbe Suarez. Siamo sicuri che l'attaccante argentino prenda il posto dell'uruguaiano? Restano molti dubbi.