(ID) Burdisso: “L’Inter deve maturare. Marotta? Sarà apprezzato dai tifosi”

02.11.2018 16:00 di Federico Ranauro   Vedi letture
<div id="videoincontent"></div><h2>ESCLUSIVA | Burdisso: “Inter-Genoa? Nerazzurri favoriti. Per lo scudetto la Juve ha qualcosa in più ma l’Inter può…”</h2><p>Domani a <strong>San Siro</strong> andrà in scena l’anticipo dell’undicesima giornata di serie A <strong>Inter-Genoa</strong>.  Una gara impegnativa per i nerazzurri visto il buon momento del <strong>Genoa</strong> grazie anche al proprio bomber <strong>Piatek</strong>. Quest’ultimo è anche finito nel mirino dell’Inter oltre a <strong>Napoli, Juventus</strong> e altri club internazionali.<strong> Spalletti</strong> dovrà preparare al meglio la gara soprattutto in difesa per fermare il polacco e non solo. Gli uomini di <strong>Juric</strong> hanno fermato la Juventus in casa e ciò non è da sottovalutare.</p><div style="margin:10px 0;text-align:center" id="div-gpt-ad-INTERDIP-Mob_ART-Corpo-300x250-BTF"></div><p>Inter e Genoa hanno non pochi ex in campo e fuori. Oltre a <strong>Pandev</strong> e <strong>Ranocchia</strong>, entrambe hanno potuto giovare delle prestazioni di <strong>Milito</strong> e <strong>Burdisso</strong>. Quest’ultimo vanta 93 presenze con i nerazzurri e 4 gol in cinque anni, in cui ha vinto 4 scudetti, 2 <strong>Coppe Italia</strong> e 4 <strong>Supercoppe Italiana</strong>. Con il <strong>Genoa</strong>, invece, ha collezionato 108 presenze. Oggi, dopo aver appeso le scarpette al chiodo, studia da allenatore e tra una seduta e l’altra si è concesso ai nostri microfoni.</p><div id='div-gpt-ad-INTERDIP-Mob_ART-Title-300x250_ATF' style='text-align:center;margin:10px 0'></div><p><strong>INTERVISTA A NICOLAS BURDISSO, EX DI INTER E GENOA </strong></p><div style="margin:10px 0;text-align:center" id="div-gpt-ad-INTERDIP-DSK-ART-Corpo-336x280-BTF-2"></div><div id='div-gpt-ad-INTERDIP-Mob_ART-Corpo-300x250-BTF-2' style='text-align:center;margin:10px 0'></div><p><strong>Due grandi esperienze con Inter e Genoa, qual è il ricordo più bello nelle due squadre? </strong><em>“All’Inter i ricordi più belli sono stati i trofei vinti, i campionati all’Inter. Mentre al Genoa il ricordo più bello è stata la qualificazione all’Europa League. Poi è ovvio che ci sono tante gare giocate con entrambe che ricordo con piacere, emblematiche”.</em></p><p><strong>Vedendo l’inter in questo periodo, può concorrere allo scudetto con la Juventus? E in Champions?</strong> <em>“L’Inter può concorrere con la Juventus anche se loro hanno un qualcosa in più. Hanno Ronaldo, vincono da molte gare. Però l’Inter può dire la sua, conquistare il secondo posto. In Champions invece deve imparare quello che non ha fatto bene col Barcellona e far bene nella gara di ritorno. Dovrà fare una grande partita perchè la Champions è diversa come competizione”.</em></p><div id="mup_infeed2"></div><p><strong>Il Genoa, invece, con Piatek dove può arrivare in questa stagione? </strong><em>“Il Genoa deve soprattutto fare punti. Ora è messa bene in classifica e deve continuar a far punti perchè danno fiducia e si può pensare ad altri obiettivi”.</em></p><p><strong>Cosa manca all’Inter per tornare come quella del Triplete? </strong>Manca la maturità, bisogna formarsi bene con i vari giocatori e la mentalità giusta.</p><p><strong>Lautaro Martinez può diventare il futuro dell’Inter? </strong><em>“Può diventare un grande giocatore. Deve continuare ad ascoltare Spalletti e i compagni più forti come Icardi, Perisic e continuare a migliorarsi”.</em></p><p><strong>Si parla di Marotta all’Inter. Dopo la sua esperienza alla Juventus, può trovare la fiducia da parte dei tifosi nerazzurri?</strong> <em>“Uno come Marotta potrebbe essere ben accetto nonostante il suo passato in bianconero. E’ un uomo di calcio, sa fare gruppo quindi non vedo problemi”</em></p><p><strong>Un pronostico su Inter-Genoa? </strong><em>“Vedo favorito l’Inter perchè è in un buon momento ma credo che sarà una partita molto tosta, molto chiusa e strategica”.</em></p><p><strong>In futuro le piacerebbe allenare l’Inter o il Genoa? </strong><em>“Si mi piacerebbe allenare, ho smesso da poco di giocare. Ho obiettivi alti e per me sarebbe un sogno poter allenare un giorno una delle due squadre perchè sono due grandi realtà”.</em></p>