(ESCLUSIVA ID) Inter Verona - Tricella: "All'Inter devo tutto"

Inter Hellas Verona - Roberto Tricella in esclusiva ai microfoni di InterDipendena.net: "All'Inter devo tutto mi ha fatto crescere".
08.11.2019 19:15 di Luca Leoni Twitter:    Vedi letture

Cresce calcisticamente nell'Inter, che lo fa esordire in Serie A. Successivamente passa al Verona in Serie B, dove inizia la sua scalata verso il successo. Lui è Roberto Tricella, capitano dell'Hellas Verona campione d'Italia.

La redazione di InterDipendenza.net, in vista di Inter Hellas Verona, ha contattato in esclusiva Roberto Tricella.

Il suo Hellas Verona potrebbe essere paragonato a qualche squadra della Serie A attuale?

"L'unica squadra che mi viene in mente è l'Atalanta anche per le caratteristiche della città. Ora il modo di giocare è cambiato, noi verticalizzavamo molto di più, arrivavamo in porta con tre passaggi, come il secondo gol dell'Inter contro il Borussia Dortmund ( di Vecino). Per vincere comunque devi avere soprattutto giocatori buoni (ride ndr). Il Cagliari ha giocatori più duttili e meno fisici, l'Atalanta invece è una squadra molto più fisica e con qualità". 

Lei conosce molto bene la tifoseria veronese. Che opinione ha nei confronti dei "buu" nei confronti di Balotelli?

"Bisogna pore un limite tra campanilismo e razzismo. E' stato un episodio circoscritto ad alcuni tifosi, mi è sembrato che altri abbiano cercato di coprire incitando Balotelli. Si deve assolutamente condannare nell'immediato".

Inter Hellas sembrerebbe una gara, sulla carta, a senso unico. Crede che ci possano essere delle sorprese, soprattutto dopo la gara di Champions League per sa con il BVB?

"Noi non abbiamo mai vinto a San Siro con l'Inter, al massimo un pareggio, è una squadra ostica. A livello psicologico possono succedere tante cose, potrebbe esserci un ribaltamento con cn grande determinazione dopo quanto accaduto. Si può dire che il Verona è una squadra che se la gioca, è spregiudicata ed è molto brava a ribaltare l'azione, ripartendo alla perfezione".

Lei ha giocato in molte squadre, per quale fa il tifo?

"Devo tutto all'Inter, mi ha fatto crescere, però da piccolo tifavo Milan. Ho girato molot, si può dire che le racchiudo tutte".