(Mercato) Perisic smascherato da Marotta, si apre un’ipotesi da fantascienza

27.01.2019 23:25 di Mario Spolverini   Vedi letture
<div id="videoincontent"></div><h2>Mercato Inter: Perisic, stavolta c’è Marotta</h2><p>(Mercato Inter Perisic) Forse Perisic pensava di sfangarla come nell’estate di due anni fa. In quelle settimane mal di denti e mal di pancia lo spingevano con decisione verso il Manchester allora guidato da Mourinho. Poi non se ne fece di niente. L’accordo economico non fu trovato e Spalletti convinse il croato a restare, facendolo sentire al centro del suo progetto. Con tanto di rinnovo contrattuale pochi mesi dopo, per portarlo a scadenza 2022 a 4,5 milioni più bonus. Il nerazzurro più pagato dopo capitan Icardi.</p><div style="margin:10px 0;text-align:center" id="div-gpt-ad-INTERDIP-Mob_ART-Corpo-300x250-BTF"></div><p>Due buone annate, un mondiale da protagonista, poi il buio. Fino a qualche settimana fa quando il mal di pancia si fece di nuovo sotto e Perisic ci tenne a far sapere urbi et orbi il suo sogno di giocare in Premier.<br />Nel frattempo però era intervenuta una novità, l’arrivo all’Inter di Marotta.Se due anni fa il caso fu gestito con diplomazia e sudore dallo staff dirigenziale nerazzurro, stavolta il nuovo Ad c’è andato con l’ascia. Ieri ha rivelato che è stato il giocatore a chiedere espressamente di essere ceduto, oggi l’interessato si è ritrovato in panca a guardare la sconfitta dei suoi (ex?) compagni.E con Spalletti, suo mentore indefesso, che lo molla al suo destino: “<em>può dire quello che vuole, decide il club, se non vuole giocare starà fuori</em>”.</p><div id='div-gpt-ad-INTERDIP-Mob_ART-Title-300x250_ATF' style='text-align:center;margin:10px 0'></div><h2>Da protagonista insostituibile a panchinaro di lungo corso</h2><p>Con lo splendido risultato di trovarsi ai margini del gruppo, al centro delle ire dei tifosi e senza uno straccio di offerta concreta dalla sua amata Premier che soddisfi le richieste dell’Inter (cessione definitiva o prestito con obbligo).</p><div style="margin:10px 0;text-align:center" id="div-gpt-ad-INTERDIP-DSK-ART-Corpo-336x280-BTF-2"></div><div id='div-gpt-ad-INTERDIP-Mob_ART-Corpo-300x250-BTF-2' style='text-align:center;margin:10px 0'></div><p>Le ultime voci provenienti da oltremanica non sono per niente tranquillizzanti per il croato. L’Arsenal, che si è dimostrata seriamente interessata, starebbe pensando a due alternative spagnole: Malcom e Denis Suarez, entrambi molto indietro nelle rotazioni del Barca.</p><p>Se dovesse finire così Perisic avrebbe sbagliato tutto. Avrebbe trovato il modo in pochi giorni di giocarsi la credibilità di compagni, dirigenza e tifosi passando da insostituibile a separato in casa, probabilmente fino alla fine della stagione. Una situazione assurda, incredibile per chi doveva essere uno dei punti di forza dell’Inter di quest’anno, il primo supporto offensivo a Icardi, con i suoi assist e i suoi gol. Ma come dice il proverbio, mal voluto non è mai troppo.</p><div id="mup_infeed2"></div>