Inter, l’anno che sta arrivando tra un anno passerà

01.01.2022 00:05 di Mario Spolverini   vedi letture

Un anno fa l’Inter aveva 18 scudetti

Un anno fa eravamo a chiederci cosa fosse davvero l’Inter di Conte

Un anno fa Suning aveva qualche problema

Un anno fa pochi di noi sapevano cosa fosse Oak Tree

 Un anno fa Antonio Conte era il Comandante

Un anno fa nessuno (o quasi) parlava di Superlega

Un anno fa parlavamo di Hakimi, di Eriksen

Un anno fa Lukaku era il trascinatore

Un anno fa la Champions ci faceva un saluto beffardo

Un anno fa gli stadi erano vuoti, gli ospedali pieni

Oggi siamo Campioni d’Italia

Oggi gli stadi sono quasi vuoti, gli ospedali quasi pieni

Oggi in Europa non sorride più nessuno sull’Inter, neanche il Liverpool

Oggi Inzaghi dirige un’orchestra che suona a memoria

Oggi Suning ha più problemi di un anno fa ma finchè dura così…

Oggi sappiamo chi è Oak Tree, sappiamo pure chi è Pif ma per ora chi se ne frega

Oggi non c’è un trascinatore è l’Inter che trascina tutti

Oggi quelli che se ne sono andati magari se ne sono già pentiti. Noi no

Oggi manca soprattutto Eriksen ma mancava anche un anno fa di questi tempi

Oggi non c’è bisogno di comandanti

Sono passati solo 365 giorni, tante cose sono cambiate altre sono ancora identiche, purtroppo. Cosa cambierànei prossimi 365? Tanto fuori dal campo speriamo, poco sul rettangolo verde.

La cosa più importante è guardare avanti, nonostante tutto. Guardare al mondo liberato da questo schifo di virus, guardare a piccoli spazi di serenità ritrovata da ciascuno di noi.

L’Inter serve anche a questo.

Buon anno Inter, buon anno Interisti, buon anno a tutti, (juventini e milanisti compresi).

(Inter Inzaghi)