Corvino: “Non ci sono trattative per Rodriguez e Badelj, su Santon…”

Corvino svela le strategie di mercato della Fiorentina

Il direttore sportivo della Fiorentina, Pantaleo Corvino, ha parlato del mercato dei viola, soffermandosi in particolar modo su Gonzalo RodriguezMilan BadeljFederico Bernardeschi, accostati anche all’ Inter in questi giorni. Queste le sue parole:

Su Bernardeschi:
“La Fiorentina non è un club che mette la scritta ‘vendesi’. Noi non offriamo la qualità a nessuno. Noi ci sentiamo un paradiso che vogliamo difendere attraverso questa qualità. Se poi qualcuno se ne vuole andare, ce lo dice”.

Italianizzare la rosa e mercato cinese:
“La nostra idea è quella di cercare di creare un nucleo importante di italiani, di italianizzare la rosa. Fermo restando che la qualità se non c’è in casa la devi andare a prendere fuori. In un calcio in cui devi cercare di creare risorse tecniche, devi allargare la base con calciatori italiani. Il mercato cinese è un mercato in cui tutti noi stiamo subendo questa ondata, questo tsunami, che sta alterando certe situazioni”.

Su Gonzalo Rodriguez:
“Ci sono delle trattative: a volte si trova un incontro, a volte no. Questa è una trattativa in cui ognuno fa un’offerta e una proposta giusta. Al momento è ancora da considerare una trattativa”.

Su Milan Badelj:
“Il suo procuratore parlava ogni giorno, da quando sono qui ha iniziato a parlare ogni quindici giorni, poi ogni mese e ora non parla più. Io non ne parlo adesso. A me nessuno ha chiesto di Badelj”.

Le voci su Santon:
“A gennaio è difficile trovare difensori più bravi di quelli che già abbiamo, ho controllato, ma non li ho trovati. Ma anche in altri momenti è complicato trovare difensori importanti, per di più a certe cifre. Spesso, più che il singolo, conta il reparto. Trovare difensori centrali più forti di Gonzalo e Astori è stato impossibile. Abbiamo pensato a Salcedo come alternativa per il futuro e in più De Maio ha tanta esperienza in Serie. Noi ci dobbiamo difendere attraverso il possesso palla, è chiaro che siamo esposti a soffrire sulle ripartenze. Forse se avessimo Bonucci potremmo prendere qualche gol in meno. In entrata il mercato è chiuso”.

Marani: “Suning scriverà la storia, il migliore acquisto dell’Inter è…”

Ricardo Rodriguez affascinato dal PSG, Inter fuori dalla corsa?