(Eurosport) Massimo Moratti sta pensando di riprendersi l’Inter

Se non fosse l’8 d’aprile penseremmo al più classico dei pesci d’aprile invece, stando a quanto riporta La “Gazzetta dello Sport” parrebbe davvero tutto vero: Massimo Moratti sta valutando di riprendersi l’Inter. L’indiscrezione è a dir poco clamorosa visto che è trascorso appena un anno e mezzo dall’insediamento di Erick Thohir come azionista di maggioranza e presidente della Beneamata, lo storico ex patron però starebbe seriamente pensando di tornare protagonista e ha dato mandato a uno studio legale di verificare la fattibilità dell’operazione e anche la possibilità di poter coinvolgere i tifosi con una forma di azionariato popolare. Si tratta al momento solamente di un rumors al momento ma certamente basta poco per riaccendere le suggestioni dei tifosi nostalgici che non si sono mai rassegnati a vedere un Inter senza Moratti nella stanza dei bottoni.

I POSSIBILI SOCI – Premesso che l’operazione non è affatto semplice, soprattutto perché non prevedrebbe un investimento in prima persona da parte del petroliere che al contrario starebbe provando ad attrarre un pool di imprenditori per tentare la scalata al club. Facile pensare che della cordata farebbero parte Ernesto Pellegrini, ex presidente dell’Inter a cavallo fra la fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90 che già un anno fa circa si era detto pronto ad aiutare Moratti se ce ne fosse stato bisogno, e Marco Tronchetti Provera, amico e fido sponsor dell’Inter morattiana con la Pirelli recentemente venduta ai cinesi. I capitali pesanti però arriverebbero da fondi ed investitori esteri: Moratti starebbe provando a capire se nel mercato anglosassone e negli Stati Uniti sarebbe possibile attrarre denaro sufficiente per riprendere in mano la maggioranza delle azione del club.

PERCHE’ THOHIR DOVREBBE CEDERE? – Capire i motivi per cui dopo neanche due anni Thohir dovrebbe farsi da parte non è semplice anche se è indubbio che il tycoon indonesiano non si aspettava che per risollevare l’Inter ci sarebbero volute tutte queste risorse. A neanche 12 mesi dal mega prestito di 230 milioni ottenuto dalle banche la scorsa estate in cambio degli asset pregiati del club, ET meno di 15 giorni fa si è visto costretto ad iniettare altri 60 milioni di euro per coprire le spese correnti del club che langue desolatamente al nono posto in classifica e l’anno prossimo non parteciperà nemmeno alle coppe europee. Thohir ha capito che forse il gioco non vale più la candela e davanti alla possibilità di uscire senza le osse rotte” da una situazione difficile potrebbe decidere anche di passare subito la mano.

LE RAGIONI DI MORATTI – Ma cosa spingerebbe Moratti a 69 anni suonati a riprendere la testa dell’Inter? Detto che per Massimo Moratti, l’Inter è sempre stata molto più che una semplice passione, il petroliere si è reso conto che mai come in questo momento a una squadra in difficoltà servirebbe una proprietà vicina capace di dare sostegno e lanciare segnali importanti ai tifosi. Al contrario invece Thohir e il suo management estero, tutto ciò non lo hanno mai fatto in questi anni e tantomeno ora che la squadra stenta e assomiglia a un malato grave. Questa soprattutto sarebbe la molla che starebbe convincendo Moratti al clamoroso ritorno sulla scena. Se davvero tutto ciò si concretizzerà lo vedremo molto presto…

fonte : eurosport
via : Gazzetta dello Sport

(FOTO) Nuove maglie Inter stagione 2015-2016

(Sportmediaset) Arriva la smentita di Moratti : “Non c’è niente di vero”