caso icardi

Inter, Capello: Icardi doveva difendere la squadra

Intervistato a Skysport Capello dice la sua su Icardi e Inter

Anche Fabio Capello, commentando le vicende dell’Inter, sostiene che la vicenda della fascia tolta ad Icardi sia legata al comportamento della moglie.

Secondo l’allenatore Icardi avrebbe dovuto difendere i compagni dalle ingerenze della moglie e procuratrice:

Nello spogliatoio non si può accettare che la moglie dica certe cose senza che lui difenda la squadra. Il capitano non deve andare solo davanti all’arbitro, gli dà la mano e ha il gagliardetto e poi il capitano vero ce l’hai a casa. Dipende se ha detto che non si sarebbe presentato o meno alla partenza, è importante la forma”.

Marotta sta facendo crescere la società

Sul ruolo di Marotta nella vicenda Capello non ha dubbi:

Vedo in tutto questo una decisione di Marotta che sta dando un indirizzo preciso alla società, niente più capricci ed è un segnale per tutti, anche per l’allenatore che aveva detto certe cose e aveva spinto per il rinnovo ed era aumentata la tensione, Marotta sta spingendo la società dalla parte giusta, serietà, attenzioni, poche chiacchiere e lavorare, un po’ stile Juventus ecco e avrà ancora più voglia di superarla”.

Pistocchi: L’Inter non aveva scelta. Handanovic? Meglio Brozovic

Politano: ecco cosa perdiamo con Icardi