Tra Spagna e Inter intrecci di mercato sorprendenti

La rifondazione del Real Madrid e la necessità del Barcellona di ringiovanire la squadra aprono intrecci di mercato che coinvolgono direttamente l'Inter
15.05.2019 19:55 di Mario Spolverini   Vedi letture

Le corazzate europee iniziano a muovere le loro pedine ed i loro milioni di euro e tutto il mercato  va in fibrillazione. Real Madrid e Barcellona si stanno portando avanti con  il lavoro, per anticipare la concorrenza e sistemare prima possibile le rose per la prossima stagione.

Entrambe vengono da grosse delusioni. La stagione del Real è fotografata dai 3 cambi di panchina in pochi mesi, da Lopetegui a Solari fino a riaccogliere a braccia parte Zidane per dare avvio alla rifondazione. Il Barca vittorioso si in Liga, ma uscito distrutto dalla sventola di Anfield mentre già pregustava un’altra finale di Champions.

E dunque via alla giostra, con Hazard e Jovic pronti a portare nuove munizioni ad un attacco madridista  privato di CR7,  con Bale sempre più fuori dal giro, Benzema  unico riferimento certo e Asensio che ancora non ha raggiunto la dimensione internazionale che tutti si aspettavano.

In Catalogna i movimenti tellurici sono, se possibile, ancor più rilevanti. Dietro il saluto di Griezmann all’Atletico non è difficile intravedere l’ombra dei blaugrana per concludere l’affare andato a monte lo scorso anno all’ultimo minuto. De Ligt e De Jong, stelle dell’Ajax che ha entusiasmato l’Europa intera, stanno per raggiungere il Nou Camp per ringiovanire un gruppo ormai attempato. Contando i 120 milioni per il campione del mondo francese e 70 ciascuno per i due gioielli olandesi, siamo già a 260 milioni di investimenti, ed il mercato ufficiale deve ancora iniziare.

Logico che a Barcellona si guardi anche a cessioni importanti. La prima è quella dell’ex nerazzurro Coutinho, intristito e deludente dopo aver acceso mille speranze. 100 milioni potrebbero bastare per il brasiliano, dopo i 120 più 40 di bonus spesi per portarlo via da Liverpool.  Per lui si parla di un possibile approdo al Chelsea proprio per sostituire il partente Hazard, se l’UEFA permetterà ai blues di fare mercato. Altrimenti si scatenerà la caccia al talento brasiliano che potrebbe vedere la Juventus in prima fila. Anche Rakitic sembra inserito nella lista dei partenti della società. Il croato ha fatto chiaramente capire di voler  restare ma il cassiere del Barca reclama entrate e dunque anche per lui potrebbe aprirsi la via della cessione. In  questo caso sarebbe l’Inter il club maggiormente interessato  e che potrebbe far valere le trattative già avviate nei mesi scorsi. E infine la ciliegina sulla torta: l’uscita di Griezmann apre una falla nell’attacco dei Colchoneros di Simeone, spazio che secondo alcuni ben informati sarebbe già pronto per Mauro Icardi, in uno scambio suggestivo di destinazioni  di capitani (o ex capitani)  con Godin. L’argentino continua a predicare di voler restare a Milano ma i fischi di domenica sera non sono arrivato solo dalla curva nord ma anche dagli altri settori, delusi dal suo atteggiamento passivo e rinunciatario. Se la frattura con l’ambiente nerazzurro si rivelerà insanabile anche con il probabile arrivo di Conte, Madrid potrebbe diventare l’unico porto di attracco per la famiglia Icardi.