Inter-Spezia, occhi su un talento bianconero dal cuore nerazzurro

Marotta e Ausilio hanno posto le loro attenzioni su Giulio Maggiore, capitano spezzino ma da sempre interista: nuovo Barella?
01.12.2021 12:15 di Nicolò Toccaceli   vedi letture

Inter-Spezia: in campo oggi tra le fila dei liguri ci sarà Giulio Maggiore, capitano dei bianconeri e simbolo di una città eppure interista da sempre.

Come sottolinea la Gazzetta dello Sport, da bambino il calciatore si presentò a un provino per il Milan portando con sé un accappatoio con lo stemma dell’Inter. Al Milan non era felice, non per ragioni di tifo, e lo Spezia decise di riportarlo a casa facendone la stella delle giovanili e il trascinatore nelle ultime stagioni. Non è un caso che le sue prestazioni lo abbiamo fatto finire nei taccuini delle big, Inter in primis. Chissà che la squadra del cuore non possa convincerlo a lasciare la sua terra.

I nerazzurri lo seguono da tempo e ora il centrocampista ha anche l’esperienza dalla sua parte (46 partite e tre gol in Serie A). Il profilo è quello che piace sia a Giuseppe Marotta che al presidente Steven Zhang (leggi qui le ultime su un altro obiettivo dell'Inter): giovane, italiano e dai costi contenuti. In più i rapporti con il suo agente Alessandro Lucci sono ottimi, come confermano le operazioni chiuse in fretta per Edin Dzeko e Joaquin Correa.

Il profilo di Maggiore rappresenta caratteristiche similari a quelle di altri centrocampisti nerazzurri, come Barella, o di ufficiosi obiettivi di Marotta, come Frattesi. Mezzala dinamica, abilissimo negli inserimenti e ottimo anche in fase di rifinitura. Un investimento sul futuro che a Milano non vogliono lasciarsi sfuggire.

Questa sera l'occasione di vederlo all'opera.