Altobelli va controcorrente su Icardi e Dzeko

Spillo Altobelli, indimenticato campione del mondo 1982, di attaccanti se ne intende. Oggi ha chiarito il suo pensiero su Icardi
09.06.2019 15:45 di Mario Spolverini   Vedi letture
Fonte: Gazzetta.it

Dalle pagine della Gazzetta dello Sport, Spillo Altobelli chiarisce il suo pensiero a proposito della cessione di Mauro Icardi. Secondo l'ex campione del  mondo del 1982, l'argentino resta uno dei migliori attaccanti al mondo e rinunciare ad uno così, anche dopo una stagione come quella appena trascorsa, non è semplice.

"Io credo che l’Inter possa tenerlo solo se facesse il bravo: uno come lui non puoi mandarlo in panchina o tribuna sempre, perché alla prima sconfitta il pubblico lo vorrebbe in campo. Lasciarlo andare via, se davvero sarà così, sarà comunque una decisione molto sofferta. Dzeko? Edin lo conosciamo benissimo, ha sempre giocato e segnato, è un buon attaccante. Ma ha 33 anni e si parla di 3 anni di contratto. Beh, qualche domanda se fossi nella società me la farei: come si fa a dare via un attaccante che sino a gennaio valeva 100-110 milioni e per il quale oggi non c’è la coda? Serve una bella riflessione. Chiediamoci perché la Juve prenderebbe Icardi per dare Dybala. Lukaku? Non mi fa diventare matto. Mi fido di più di Lautaro, che sappiamo già cosa può fare".