Calcio italiano nel panico: testa di mucca ad ex presidente

Intimidazioni per l’imprenditore foggiano

Un altro atto intimidatorio per l’ex presidente del Foggia Calcio, Tullio Capobianco. Davanti al portone d’ingresso della sua abitazione,infatti, è stata lasciata da ignoti una testa di mucca con un proiettile  kalashnikov calibro 7,62 conficcato all’interno.

Dopo aver notato la testa dell’animale, sono stati alcuni titolari di attività commerciare a chiamare la polizia. Sull’episodio indagano gli agenti della squadra mobile di Foggia, impegnati a visionare dettagliatamente i filmati delle telecamere

Purtroppo non si tratta della prima minaccia rivolta all’imprenditore pugliese. Il 9 giugno scorso la porta della sua abitazione era stata incendiata. La vittima ha però confermato agli agenti di non aver mai ricevuto richieste estorsive.

Il Foggia Calcio milita attualmente nel Campionato di Serie B.

Fonte Ansa

Segui su twitter

Sky Sport, Romano: “Incontro Modric-Perez? In Spagna sicuri, a noi non risulta”

Mercato Inter, Keita ad un passo ma c’è una novità sulla contropartita tecnica