Credit @imagephotoagency

Buffon, che sgarbo alla Nazionale dopo l’addio alla Juventus…

Buffon, sgarbo alla Nazionale

Buffon ieri, in conferenza stampa con il presidente della Juventus Andrea Agnelli, ha annunciato al mondo il suo addio alla squadra bianconera e al calcio italiano. Non è ancora chiaro, infatti, se smetterà oppure accetterà le lusinghe di qualche club estero. Una frase però ieri ha fatto rumore più delle altre, ovvero quando ha annunciato il ritiro anche dalla Nazionale.

Ecco di quale si tratta, riportata da La Repubblica: «Se ero un problema tre mesi fa, non oso pensare quanto potrei esserlo tre mesi dopo: preferisco starne fuori. Le persone vanno celebrate da vive e non da morte, se si ritiene che se lo meritino». Parole durissime da parte dell’ex capitano azzurro che è ancora “offeso” per le critiche ricevute ai tempi delle convocazioni di Luigi Di Biagio, dopo il fallimento mondiale.

Un atteggiamento che di certo nessuno si sarebbe aspettato, soprattutto perché l’amichevole del 4 giugno contro l’Olanda si disputerà a Torino, sua città d’adozione. Atteggiamento che La Repubblica descrive come un vero e proprio sgarbo alla Nazionale e all’intero movimento calcistico italiano. Uno sgarbo figlio anche del riassesto della FIGC, con figure di rilievo che il portierone non gradirebbe. Insomma, una storia d’amore, quella con la Nazionale, finita molto male.

Il futuro

Buffon sta ancora ragionando sul suo futuro. Se l’addio all’Italia e alla Juventus è ormai certo, il suo ritiro non lo è affatto. Lui stesso ha dichiarato ieri di aver ricevuto delle offerte stimolanti che lo starebbero tentando parecchio. Si è definito un “animale da competizione” e per questo non riesce proprio a smettere. In ogni caso, se dovesse smettere, sarebbe pronto per lui un ruolo da dirigente all’interno dell’organigramma societario juventino.

Le offerte alletanti alle quali si riferisce Buffon provengono dalla Francia e, per la precisione, da Parigi. Il Paris Sanit-Germain degli sceicchi farebbe carte false per portare il portierone di Carrara all’ombra della Torre Eiffel. I rumors parlano di un’offerta per Gigi di un contratto biennale molto alto. Vedremo se accetterà o si toglierà per sempre i guantoni. In ogni caso, lo sgarbo alla Nazionale resta e rimarrà per sempre.

zaccheroni-inter-modulo

(TS) Zaccheroni, parole importanti su Lazio Inter e caso De Vrij

Suning, bellissimo gesto della proprietà in vista di Lazio Inter